Borse e simili

Dal titolo del post, tutto potrebbe far presagire a qualcosa di totalmente femminile ed invece, negli ultimi tempi la borsa a spalla (rivisitazione del marsupio moderno) sta spopolando anche tra i maschi.

 

Per anni, gli uomini si sono domandati quali oggetti misteriosi contenesse la borsa di una donna perché grande o piccola che sia, una donna nella borsa ha tutto: è la sua casa da viaggio, come il guscio per la lumaca! Un consiglio agli uomini: controllate (se dovete) sempre il taschino interno perché come si mormorava in Blade Runner: “Ho visto cose che voi umani…” rimarrete sconcertati. Iniziamo…

Raramente troverete (mi riferisco sempre agli uomini) le chiavi di casa e se per caso avrete la fortuna di trovarne un paio saranno sicuramente seppellite a fondo borsa!

Le prime cose che la donna venusiana metterà nella borsetta saranno i trucchi gelosamente custoditi in una piccola bochette: rossetto, lucidalabbra, burrocacao, matita, fard, cipria, specchio, crema per le mani e spazzola… e non ultimo il profumo! Le più prevenute avranno con sé anche il deodorante.

Un pacco di fazzoletti e non importa come siano: pupazzi, al mentolo, semplici oppure colorati, li hanno tutto l’anno…e ci avete mai fatto caso che gli uomini li chiedono sempre alle donne perché sicuri che loro li avranno sempre?!?

Dopodiché fabbrica di “cioccolato”… peccato senza Depp! Pacchetto di chewingum, quello delle caramelle, cioccolatini, un’arancia o una mela, inoltre chi fuma avrà con sé le sigarette!

Finalmente, ci troviamo nel reparto: oggetti utiliPortafoglio : pochi soldi in contanti, bancomat e/o carta di credito (per chi può!) in più tutte le tessere che una donna può collezionare, codice fiscale, la patente, la tessera del supermercato, quella sanitaria, quella del blockbuster, cinema, teatro, ostelli, carte verdi, quella dei locali e molte delle quali saranno anche scadute!! Ma fa chic! 

Le più previdenti hanno anche un’agenda con penna alla faccia delle agende elettroniche!

Tra il caos generale: ecco spuntare il cellulare!! (raramente saranno in ordine… l’uomo ha il timore di mettere una mano dentro la borsetta perché non sa se la riavrò mai… paura dei buchi neri?!) Quando suona nessuna donzella lo sente (non crede possa essere il suo, non riconoscono mai la suoneria!), ravanano un’ora e quando finalmente esauste ed ansimanti dalla fatica (e dall’imbarazzo) lo trovano è troppo tardi, l’altro s’è stancato di chiamare!

E per ultimo il mistero della tasca interna… la camera dei segreti di Harry Potter! E’ una farmacia! Pillole per il mal di testa, del giorno dopo, del giorno prima, del ciclo, aspirina, pastiglie per il mal di gola ed infine loro: gli assorbenti!

 

Ora vi starete chiedendo: ma sono tutte così?! Beh, alcune anche peggio, altre le saturnine sono diverse… io mi reputo saturnina…

 

La borsa della saturnina. Qui bisogna scindere tra la saturnina-pc portatile e la saturnia-borsa, ma gli accessori sono i medesimi. Se si porta il pc si fa il possibile per far entrate tutto nella bag  del portatile: è una questione di praticità. E quindi, oltre agli aggeggi che occorrono al funzionamento del computer avremo: chiavi di casa: in bella vista! Penne, taccuino – io in realtà ho un quaderno e una piccola agenda Mondador- ne ho poi, un’altra divisa per mesi e giorni. Portafoglio (ho un mucchio di tessere!), il lucidalabbra e un piccolo profumo, un ombrello, ed infine 1 o 2 libri. A seconda della “tecnologicità” della ragazza avremo anche un i-pod (magari!).

 

Ed adesso, è la volta del marziano.

 

E chi l’avrebbe mai detto che anche gli uomini avrebbero dovuto ricorrere a borse e simili?

Mai temporale tanto nefasto si è abbattuto sull’universo maschile. Fino a un po’ di tempo fa bastava il portafoglio, poi hanno creato i telefonini e l’uomo si è dovuto ingegnare.

In principio furono i marsupi…scandalosi! I signori tutti d’un pezzo vestiti con l’abito rigato e il marsupio dai colori più strani attorno alla vita erano orribili da vedere e per fortuna qualcuno inventò il più pratico borsello da indossare a tracolla, per poi giungere ad un più ingombrante mono-spalla e alle borse stile valigetta in finta pelle.

Quanto al contenuto, dobbiamo distinguere la regola dalle eccezioni…ed è proprio da queste che voglio partire; si tratta di quelle persone che portano tutto in ordine…nella tasca per il telefonino c’è il telefonino, in quella per le penne ci stanno penne di vario colore, nel taschino per i documenti trovi ben ordinate patente, carta d’identità e quant’altro.

Badate bene, queste sono le eccezioni, che cioè si possono contare sulle dita di una mano. Veniamo ora alla regola; per l’uomo comune, la borsa è diventata come il vaso di Pandora, perché deve contenere tutto il suo microcosmo.

Così nelle borse dei vostri amici, troverete sicuramente un mare di foglietti e bigliettini, tutti stropicciati e ingialliti. C’è qualcuno che  raccoglie le bollette del gas dal 1985 al 2000, altri che segnano indirizzi e numeri di telefono importanti che puntualmente non riescono mai a trovare, altri ancora, come me, che vi conservano addirittura la pagella del liceo e quanto di più inutile si possa immaginare.

E per così tante cartacce non possono mancare altrettante penne! C’è la blu, la nera per i documenti ufficiali, la rossa per sottolineare le cose più importanti, la verde, la gialla, ce ne sono per tutti i gusti, con un unico inconveniente… non ne trovi una, e una soltanto, che scriva.

E allora vedi questa massa di sfigati che vaga alla ricerca di un pennino per segnarsi la lista della spesa che la cara mamma sta dettando al telefono.

Qualcuno avrà anche qualche campioncino di profumo (perché per l’uomo il profumo è fondamentale…fa niente che hai le borse sotto gli occhi o i brufoli, basta che sei profumato all’ennesima potenza), per altri saranno invece fondamentali gomme da masticare e caramelline di tutti i tipi. Nella borsa quindi c’è tutto quello che non serve; le cose utili l’uomo continua a portarle nelle tasche. Puntualmente ti ferma la polizia che ti chiede “Patente e libretto” e tu convinto di trovare la patente nella tua borsa, ti ricordi che è nella tasca degli altri pantaloni e devi inventarti la scusa più assurda per evitare la multa. Vai al bar a prendere il caffè e devi pagare? Nella borsa non ci trovi mica il portafoglio! Però nelle tasche trovi una marea di monetine da 5 cent e qualche pezzo da 5 euro piegato in quattro, giusto per fare la tua solita figura di cacca.

Abbasso le borse e viva le tasche! 

  

Bene vi lasciamo con un quesito: COSA AVETE NELLA VOSTRA BORSA?!?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...