Doccia, Bagno e beauty farm

Eccoci di nuovo, dopo un bel po’ di tempo… ma se vi ricordate bene bene, avevamo preannunciato che trattavano dei preparativi per festa… ossia, bagno, doccia e beauty farm. Nella scorsa puntata c’eravamo lasciati con i dilemmi legati al vestiario… come i gamberi andiamo a ritroso e ci spostiamo dalla camera da letto al bagno, luogo culto per molti…
Cosa accade quando vanno in bagno per iniziare i preparativi della loro ipotetica uscita?!?
Qualora l’uscita per Venere fosse di importanza capitale (e badate bene il più delle volte per loro è d’importanza capitale!) allora si preferisce l’esperto, vale a dire: Estetista, Parrucchiera e chi più ne ha più ne metta. Ma si sa i soldi non crescono sotto i cavoli… e poi erano i bambini, quindi, in mancanza di money, la donna s’ingegna e trasforma la sua stanza da bagno in una vera e propria Beauty Farm, compresa di sala trucco e coiffeur perché non possono farsi mancare nulla…
E così inizia il rituale trasporto degli oggetti: “socialmente utili”. La stanza viene addobbata di qualunque bene di prima necessità! Asciugamani, accappatoio, pantofole, forbici, sali da bagno, bagnoschiuma profumato alla lavanda, caramello, cioccolato, fragola, lampone dove nemmeno il migliore dei gelatai sarebbe capace di fare un gusto così variegato… anche se manca il puffo!!
La donna Venere “sciccosa” fa le cose per bene, scrupolosamente pulisce la sua vasca da bagno (o doccia o bagno turco per le più abbientiJ) e come Julia Roberts in Pretty Woman apre la maniglia dell’acqua calda e abbonda di bagnoschiuma tanto da pensare che sia panna montata! Come normale che sia quando metterà il piede nella vasca lo ritrarrà se non vorrà far la fine di un’aragosta! E questo accade sistematicamente, non c’è niente da fare, la donna è recidiva ogni volta che andrà a docciarsi si verificherà sempre il medesimo evento: acqua troppo calda e la sentirete urlare a chilometri di distanza, le seguenti parole: “Scottaaaaaaaa!!!” seguite o precedute da un “Ahi!”
Nel frattempo, avrà acceso la musica, radio, Ipod od anche il pc, così per tenere compagnia e fracassare i timpani del vicino che magari era andato ad appisolarsi! Con se avrà sempre il cellulare perché qualcuno (sperando sia sempre la volta buona) può sempre chiamare.
Ma ecco, finalmente denudata e dopo aver urlato, Venere entra nella vasca si distende come la Maja desnuda e chi con capelli raccolti inizia a cantare e a pensare alla serata che verrà con tutti gli annessi e connessi od anche alla giornata appena trascorsa, cercando di capire perché il giornalaio non le ha rivolto la parola, al perché il barista fosse talmente incasinato da non notare il suo golfino nuovo e al perché il collega di lavoro non le ha offerto la colazione!! So’ problemi sostanziali!! Dopo le consuete paranoie, si ricorda che non è un anfibio ed inizia a strofinarsi con cura per non far irritare la pelle!! Poi, eccola l’amica di tutte noi: la lametta! E con Angels di Robbie Williams in sottofondo (all she offers me protection, a lot of love and affection, whether I’m right or wrong) fanno finta di essere quella grande gnocca e in posa sexy si radono ed almeno una su dieci si ritrova con qualche piccolo taglietto, perché non ci vanno con delicatezza, NO! Sembrano un contadino intento alla falciatura del grano!
Non vogliamo strappare i peli ma fargli passare la voglia di un successivo insediamento! E così, gambe, ascelle e lì… eliminiamo un punto del nostro programma.
Poi passano a lavarsi i capelli, shampoo antiforfora, per capelli grassi, ricci, sfibrati, colorati e chi può ne ha più ne metta e il balsamo o crema ristrutturante fa lo stesso!
Dopo circa 40 minuti escono dalla vasca! Accappatoio infilato, turbante in testa e asciugamano per le zone intime… Combinate come Mustafà Kemal (ci mancano solo le babuccie) inizia la seconda parte, quella dedicata alle creme! Una sciagura! Le venusiane hanno un intero scomparto dedicato alle cremine. E prima si passano le nivea, poi quella anticellulite su cosce e addome, esfolianti, quella che dona lucentezza, quella del giorno e della sera, contorno occhi, anti rughe, anti pelle raggrinzita, quella per i brufoli, per i calli, unghia incarnite, peeling…
Nessuna parte del corpo riesce a passare indenne a questa roba mostruosa, sono di un unto che sembra gli sia cascato addosso l’olio extra vergine d’oliva!
Bene, tagliate le unghia dei piedi, quelle della mano – con limatura, sistemate le “pellicine”, tolte le imperfezioni sul viso; inizia a vestirsi o meglio con ancora l’asciugamano indosso si dirige nella camera da letto ma questa parte la conoscete già…
Il make-up è ovvio OBBLIGATORIAMENTE coordinato con i colori del vestito!! E qui,la maggior parte spende dai 20 ai 40 minuti e non dimentichiamoci che in precedenza si sono asciugate anche i capelli…
Insomma per farla breve, con due ore se la dovrebbero cavare!!
Di tutt’altra forgia sono i sarturnini! Bagno o doccia per loro non fa differenza, 20 minuti massimo (compreso per la donna della depilazione e lavatura capelli), la musica potrebbe anche far parte dell’atmosfera. Escono e al massimo si mettono due gocce di crema e deodorante. Per le donne trucco 5 minuti e asciugatura capelli 10.
In fretta passano a vestirsi…
E i maschietti?!?!
Non crediate che siano così solerti… e no, quando si tratta di cuccare o di un’uscita galante, passano anch’essi discreti minuti nel bagno. Ovvio, il maschio per antonomasia non si infilerebbe mai dentro ad una vasca, a meno che non ci sia una donna… e quindi, doccia!
Fischiettando entra e imperturbabilmente continua durante i suoi 20minuti di relax! Doccia schiuma, quasi sempre pino silvestre (cose mostruose) e poi shampoo e li sempre quello anti forfora! Usciti si asciugano velocemente, soprattutto se di inverno perché l’uomo del nuovo millennio soffre il freddo anche alle bermuda in pieno zenit!
A volte, i nostri eroi si portano anche la stufetta… per rimanere caldi caldi.
In ogni modo, usciti ed asciugati, passano a tagliarsi meticolosamente le unghie dei piedi, passando poi alle mani, qualcuno se le lima anche (ebbene si, sono arrivati anche a questo!). Inoltre, non crediate che non si spargano di creme, ma prima il rito dei riti: LA BARBA, e ahinoi, lo fanno anche quelli che hanno due peli in croce sul corpo… si perché la schiuma da barba Denim contagia tutti, nessuno escluso!
Dopodiché, si passa al dopobarba e a qualche crema, per non far vedere che hanno il viso irritato e rosso!
Deodorante sotto le ascelle, spruzzato a quantità industriali e poi ovvio il profumo!
Ma attenzione, quando passano ai capelli, si credono Jean Luis David, riga di lato, capello ribelle, frangia in avanti, capelli all’insù, con codino, meglio una fascia se rasta e via dicendo… sono minuti preziosi e di dubbi amletici cosmici.
Quando finalmente uscirà dal bagno, sarà ora di tuffarsi a capofitto nel vestiario, ma questa è un’altra storia… già raccontata

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...