Modelli d’infanzia… 1°parte

1 agosto 2007 16:41

Non so bene come… ma pensavo alle eroine femminili e lo sconforto è caduto di su di me. Questo non è più un mondo sicuro, c’è chi rema contro al genere femminile e lo fa divertendosi.

Iniziamo la disamina dall’infanzia. Prendiamo come esempio i cartoni animati, certo è, che non possiamo sezionarli tutti, altrimenti passeremo le nostre giornate rimuginando sul passato e come dicono gli psicanalisti: “Questo non è bene”.

 

Sigla d’apertura… Bim, Bum, Bam e via…

<!–[if !supportLists]–>1)     <!–[endif]–>Georgie che corre felice sul prato… figlia di deportati, adottata non proprio spontaneamente da una famiglia australiana. La madre la vorrebbe vedere morta, i fratelli se la vorrebbero fare (e ci riescono pure) e il padre schiatta. Scenario perfetto. Quando lei si innamora dell’inglese Lawel (o come si scrive), la famiglia di lui, la odia e poi lui muore di una malattia che non ricordo bene cos’era. Segni particolari: frigna e fa danni.

<!–[if !supportLists]–>2)     <!–[endif]–>Candy oh candy nella vita sola tu sei… e già la canzone mette una tristezza sconfinata… altra disgraziata. Cresce in un orfanotrofio, poi si fa grande, va al college, incontra uno stra gnocco: Terence che ce la credere. La prende, la lascia e va a fare l’attore. Lei diventa infermiera ma il suo vero amore, lo zampognaro schiatta giovane. Terence non tornerà mai più da lei. Lei che fa? Torna all’orfanotrofio. Segni particolari: frigna e fa danni.

<!–[if !supportLists]–>3)     <!–[endif]–>Lady Oscar, tutti fanno festa quando passi tu… ecco il cartone che sembrava decente. Il padre donna non la voleva e quindi, asseconda i voleri del padre, entra nell’arma. Nessuno sa che è una donna, tranne André, che come un segugio fa tutto quello che lei le dice. Quando lei scopre l’amore per il duca di Svezia, l’amante di Maria Antonietta, lui non ne vuole sapere… così capitola verso André che nel frattempo s’era dichiarato. Fornicano prima della presa della Bastiglia, poi lui muore e lei… pure! Segni particolari: non sono una donna, non sono una santa! Temperamento litigioso.

<!–[if !supportLists]–>4)     <!–[endif]–>Patty, l’amica di Holly. Quella con la bandana in testa e pronta a mordere chiunque si avvicini al capitano della New Team. Insomma, fa di tutto. Questo essere chiamato calciatore manco se la fila. Segni particolari: non è una velina!

<!–[if !supportLists]–>5)     <!–[endif]–>Mila & Shiro due cuori nella pallavolo. Insomma, qui sembrava perfetto… i due si dichiarano il loro amore, ma poi st’imbranato che fa? Si eclissa, lei deve pensare al volley, oh Segnur! Segni particolari: non sa cosa siano le buone maniere.

<!–[if !supportLists]–>6)     <!–[endif]–>Heidi ti sorridono i monti. Una bambina da prendere a calci prima che fosse già nata. Cresce però, felice tra i monti prima di finire a Francoforte. Tra i monti però, c’è Peter un grazioso giovincello… e lei niente. Segni particolari: scassapalle.

<!–[if !supportLists]–>7)     <!–[endif]–>Mademoiselle Anne… Questa si innamora di un gran bel pezzo di ragazzo, ma che succede, nel 1931 scoppia la guerra in Manciuria tra Giappone e Russia e lui parte. Lo danno per morto, ma lei non curandosene continua ad amarlo a cercarlo. Non perde la speranza. Finisce bene, perché si ritrovano. Segni particolari: gran botta di C***.

<!–[if !supportLists]–>8)     <!–[endif]–>Puffetta, e puffi di qua, puffi di là. L’unica puffa del villaggio, eccetto poi quando per uno strano motivo il villaggio si popola di puffini. Lei fidanzata storica di puffo forzuto, o così narra la storia, non ha mai avuto (almeno in video) un contatto con il suddetto. E l’intero villaggio le sbava dietro. Segni particolari: come la sora Camilla.

<!–[if !supportLists]–>9)     <!–[endif]–>Afrodite, Minerva X, Venusta, Flora, Beauty Tachibana e Reika Sanjo… queste le metto tutte insieme. Sono rispettivamente protagoniste di Mazinga Z, Actarus, Jeeg Robot e Daitan III. Insomma, cosa dire di loro… Al servizio dei loro amati e c’è pure chi ci lascia le penne tra di loro. E questi, manco se le filano. Segni particolari: soprammobili.

Una risposta a “Modelli d’infanzia… 1°parte

  1. Pingback: Blog Miss Net » Modelli d’infanzia… 1°parte·

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...