Modelli d’infanzia… 2°parte

Ma c’è da dire che prima dei cartoni e Bonolis, lo zampino ce l’ha messo la Walt Disney.

Setacciamo qualche film d’animazione?!

 

Siccome non ho avuto nessuna risposta in contrario alla Walt Disney. Passo ai più celebri, nonché i più fatali per il genere femminile.

 

<!–[if !supportLists]–>1)     <!–[endif]–>Cenerentola. La matrigna e le sorellastre le rendono la vita impossibile. Figlia di un nobile si ritrova a fare la sguattera. Lavare, stirare e rammendare. Redenta sul finale grazie ad una gran botta di suerte ed al principe azzurro. Segni particolari: parla con i topi.

<!–[if !supportLists]–>2)     <!–[endif]–>Biancaneve. Copione quasi identico. Si ritrova a vivere con la matrigna, ma questa gelosa della sua bellezza ordina ad un cacciatore di ucciderla, questo ha cuore e non lo fa. Vive con 7nani e si ritrova a fare da sguattera pure a loro. Sul finale, la matrigna la scova, ci rimane quasi secca con una mela, ma la fortuna volle che non ingoiò il pezzo avvelenato ed un principe la svegliò. Segni particolari: dorme con 7uomini.

<!–[if !supportLists]–>3)     <!–[endif]–>La Bella addormentata nel bosco. Cosa importante: non c’è una matrigna! Lei ha i genitori, ma questi il giorno del battesimo della figliola si dimenticano di inviare un fata e questa quando lo scopre le lancia un maleficio: se tocca un telaio dormirà 100 anni. Va a vivere con le 3 fate, ma che succede? Si punge con un telaio e bum! Cade addormentata! Ma cosa succede? Passava di lì un principe e la sveglia! Segni particolari: non sa cucire e soffre di narcolessia.

<!–[if !supportLists]–>4)     <!–[endif]–>La Sirenetta. Mocciosa ficcanaso attratta dal mondo degli umani. Figlia del Re dei sette mari – che riesce a mandare in collera più e più volte – s’innamora di un principe. Una strega: Ursula, le promette le gambe (perché diciamocela tutta, con le pinne ce la fai poco), in cambio della sua voce, ma ha 3 giorni di tempo per farsi baciare… altrimenti rachitica diventerà schiava della strega. E vacca la bindella… ci riesce. Sta sciagurata lascia casa, famiglia e amici per vivere con il principe sulla terra ferma. Segni particolari: Ribelle canterina.

<!–[if !supportLists]–>5)     <!–[endif]–>La Bella e la Bestia. Belle è orfana di madre, vive con il padre un po’ strambo – dicesi scienziato. Assorta dalla lettura soprattutto di storie romantiche, s’imbatte un giorno nel castello di un principe (la Bestia – tramutato da una strega!), il perché? Il padre era scomparso. Si offre al posto del papà per vivere con lui. Alla fine se ne innamora e questi diventa un principe. Segni particolari: Gino Paoli non mi è mai piaciuto.

<!–[if !supportLists]–>6)     <!–[endif]–>Jasmine ovvero Aladdin. Ricca e bella da far schifo, vive felice nella sua reggia con il papà – pascià. Un giorno, uno scapestrato – Aladdin – la incontra… merito del Genio? E se ne innamora. Farà di tutto e lei credulona abbocca… volerà pure sul tappeto volante!. Vabbè, finisce che si sposano. Segni particolari: Fessacchiotta.

 

Amici miei, 6 sono più che sufficienti per capire come siamo cresciute. Non vuol essere una scusane, ma suvvia. I nostri modelli: sguattere, credulone, ribelli e arrampicatrici sociali. Ad eccezione della principessa Jasmine, tutte sono senza una lira o quasi e non è che si sposano il trovatello, no miei cari: principe azzurro = money! E poi, tutte gnocche… beh, Belle forse era normale… suvvia… non va bene. Tutte con infanzie difficili, tutte con principi… ma qualcosa di più sano? Ed anche qui, non meravigliatevi se vi beccate quella che vi guarda nel portafogli e vi chiede che lavoro fate! E’ nel DNA!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...