Volley fortissimamente Volley

Ultime battute del campionato di A1 Maschile. Ad Isernia invece, si sta dispuntato la Coppa Italia di A2M.

Sono da poco iniziate le partite valevoli per la 9° giornata di ritorno. Nell’anticipo di ieri, la capolista Trento batte la Prisma Taranto per 3 – 1. Domani il posticipo tra Sisley Treviso e Bre Banca Lannutti Cuneo.

 Aggiornamenti LIVE!

Antonveneta Padova – Famigliulo Corigliano 1 – 3 (25-20, 21-25, 20-25, 21-25)
1° Set. L’Antoveneta vola nel primo parziale trascinata da Perazzolo tornato a pieno regime dopo l’infortunio alla spalla e da Platenik, che oggi compie 27 anni. Dopo il secondo time – out tecnico, il vantaggio tra le due compagini è sempre stato sostanzioso, difatti, nessun problema per amministrare e chiudere con Diaz, 25-20. 2° Set. Molto più equilibrato rispetto al precendete, black out patavino e Corigliano riesce a pareggiare i conti. 3° Set. Il black out patavino prosegue anche nel terzo set. La Famigliulo invece, è attenta ed ordinata in campo, si così così sull’1-2. 4° Set. Rincorre nuovamente Padova che non può permettersi di perdere, Esko dà speranza con l’ace sul 15-17. Speranze vane, Corigliano vince e riapre la lotta salvezza.

Acqua Paradiso Montichiari – Cimone Modena 3 – 0 (25-21, 25-19, 25-21)
1° Set. La Cimone Modena senza Ricardo (seconda partita senza il regista brasiliano) fatica ad avere la meglio sugli arancio blu. Montichiari sembre avanti di 2 punti è poi andata in fuga con Peter Veres. Gavotto concede il 24-20. Chiude lo stesso capitano Gavotto, 25-21. 2° Set. Acqua Paradiso avanti come nel primo parziale, cercando di scavare il solco giusto. Montichiari vola 18-13 con un ace di Sala. Il set termina con facilità, 25-19. 3° Set. Acqua Paradiso pressoché perfetta, Modena totalmente allo sbando, abbastanza fallosa in battuta e nulla a muro. Si salva solo Nascimento. Mentre nel Montichiari Sala e Veres sugli scudi. 25-21 attacco di Veres. Vittoria di Platino per Montichiari che vola al 7° posto.

Andreoli Latina – Sparkling Milano 3 – 0 (25-23, 25-20, 29-27)
1°Set. Dopo un primo break iniziale dei padroni di casa, la Sparkling Milano riesce a pareggiare al secondo time out tecnico. Set che ha visto continui capovolgimenti di fronte, ma è Latina a chiudere, 25-23. 2° Set. Latina è sotto nel punteggio a causa degli errori in attacco di Cardona. Ma ha ribaltato letteralmente la situazione di inizio set. Martino sbaglia al servizio e dà ai pontini il vantaggio di 2-0 nel conteggio dei set. 3° Set. Andreoli senza paura, Milano forse di scheletri nell’armadio ne ha. La squadra quest’oggi non ha girato, visibilmente in difficoltà in tutti i fondamentali. Ma nonostante le difficoltà iniziali, la Sparkling riesce a portare il game ai vantaggi. Ma al 5° match point Barbareschi conclude il match.

Lube Banca Marche Macerata – Rpa-Luigi Bacchi.it Perugia 1 – 3 (21-25, 25-19, 23-25, 21-25)
1° Set. Ancora una volta Macerata deve fare a meno di Paparoni, infortunatosi durante la Coppa Italia ed al suo posto Gianluca Saraceni. Perugia trascinata da Vujevic in grande spolvero ma agevolata anche dagli errori della Lube, sopratutto di Omrcen. 2° Set. Lube che ha mostrato un gioco diverso, vera e propria trasformazione per l’opposto croato Omrcen. Lube trasformata anche al servizio. Macerata allunga sul 17-11. Lube avanti sino alla fine, Geric chiude a muro, 25-19. 3° Set. Macerata sta sfoderando un Mirko Corsano straordinario in difesa, è lui che sta tenendo a galla la Lube in questo terzo set. Si discuniscono i padroni di casa sul finire del set. Chiude Perugia, 21-25. 4° Set. Lotta pura tra le due formazioni. Perugia conquista 3 punti per la lotta salvezza.

M.Roma Volley – Copra NordMeccanica Piacenza 0 – 3 (20-25, 21-25, 27-29)
Grandi difficoltà della Roma sopratutto in ricezione. Marshall e Molteni (entrato nel secondo set per Romero) passano a fatica. Piacenza sembra invece, di un altro pianeta. Oltre a vincere il primo set in scioltezza, passeggiano sul velluto gli emiliani anche nel secondo parziale. Copra approfitta delle carenze della formazione di casa. Serniotti tenta la carta Mastrangelo per uno spento Semenzato, ma nulla da fare. 21-25 è il punteggio del secondo. 3° Set. Per la prima volta la Roma in vantaggio in questa frazione di gioco. Piacenza però, è sempre guardinga; 16-14 al secondo time-out tecnico. La parità tra le due formazione prosegue sino al termine del set, vinto dalla Copra Piacenza. Per la M.Roma è il 3° 3-0 consecutivo… dura la digestione!

COPPA ITALIA A2 – 11° edizione
Marmi Lanza Verona – Tonno Callipo Vibo Valentia 3 – 1 (25-19, 25-22, 19-25, 25-15)
Due ex in campo e tutti in campo col Verona: Sottile e Janic. 1° Set. La Marmi Lanza Verona ha conquistato sin dall’inizio 2/3 punti di vantaggio necessari per andare avanti. Sul finale il muro veronese è stato attento a fermare ogni attacco e spiraglio calabrese. Proprio un calabrese – Sottile – conclude il primo set. 2° Set. Verona vola e Vibo paga la non reattività, troppi i servizi errati dimostrando inoltre di non avere continuità di gioco. Il parziale termina a 22. 3° Set. Tonno Callipo avanti in questa prima parte del game, Marmi Lanza forse con le mani già sulla coppa. Prosegue il vantaggio calabrese ben amministrato dal sestetto in campo. Si va al quarto. 4° Set. La Marmi Lanza Verona si rimpadronisce del campo e detta i ritmi di gioco. GATO chiude con un muro e Verona bissa il successo del 2004, ed alza la Coppa.

3 risposte a “Volley fortissimamente Volley

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...