Giggs sfiora l’incidente diplomatico

Ryan Giggs – capitano della selezione del Regno Unito di calcio – qualche giorno fa ha appena sfiorato un incidente diplomatico. Quale? Lui e alcuni componenti gallesi della nazionale non hanno cantato il “God save the Queen”.

Nella gara d’esordio della Gran Bretagna contro il Senegal, le labbra del giocatore del Manchester sono state serrate, come una porta blindata a doppia mandata…
Nel match successivo, quello contro gli Emirati Arabi l’hanno imitato Bellamy, Allen e Taylor.

Pensate siano stati gli unici? Ma anche no. Le scozzesi, stessa disciplina, Ifeoma Dieke e Kim Little non hanno aperto bocca. Little alla BBC ha dichiarato: “Sono scozzese, sono orgogliosa di rappresentare la Scozia nella squadra britannica. E’ l’inno inglese, non il nostro”.
Nota a margine, suo nonno è un indipendentista e fa parte del Scottish National Party.

Insomma, fortuna che il problema dovevano essere le Malvine o Falkland!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...