Come una talpa…

Chi l’ha detto che le separazioni sono solamente negative?
Possono essere dolorose, quello senz’altro, a volte anche liberatorie, possono lasciare indifferenti oppure possono permetterti di scavare dentro di te.

E’ un lavoro lento, faticoso e non sempre porta le risposte che desideravi, ma può anche avallare quello che hai sempre saputo.

Mi sento una talpa, non ho mai smesso di scavare, quando incontro qualche sassolino nel terreno mi spavento, penso sia un masso enorme, ma poi con pazienza lo tolgo via.
So che quello che sto cercando è poco dopo e non mi faccio abbattere da un semplice sassolino o da una pietra che sia.
Vado fino in fondo a costo di scavare una serie infinita di gallerie sotterranee.

Non rinuncio a quello che voglio e non permetterò che la paura, lo scoramento distrugga tutto.
Non ritornerò indietro perché so che quello che avrò, sarà molto di più di quello che potevo immaginare.
Sento che non potrò più avere nulla di simile, e quindi, anche se la luce sembra lontana, anche se dovrò passare molti giorni scavando tra la terra e senza poter respirare a pieni polmoni, so che arriverò fino alla fine e che saremo felici.
Insieme.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...