“Cosa vi siete dette…”

Sì, a me piace parlare con le persone. Piace la sensazione di avere un pezzettino di loro, anche solo fosse meno di un centimetro.
E così, mi trovo ad attaccar bottone in treno, in aereo e anche in spiaggia.

Non lo faccio con tutti, lo faccio solo con chi “mi chiama” e mi trovo a parlare con le più svariate persone.
Credo che a volte sia la solitudine a chiamarci o la noia… ma è così bello parlare con un estraneo, vedere che di colpo crollano tante barriere e che non c’è nulla di più umano che interagire attraverso sguardi, gesti, parole, sorrisi anziché con un click.

Aver la sensazione di condividere anche solo un’ora del tempo scoprendo qualcuno, scaccia via molte nuvole.
Bisogna assumersi dei rischi, dal “cosa dirò?” “vorrà parlare?” al chissà chi è. Sono delle preoccupazioni meravigliose perché ci permettono di metterci in gioco e di scoprire che ogni paura va saputa affrontare.

E se intorno a te trovi dei muri, innalzati da chi ti sta intorno, guarda solo un po’ più in là, ci sarà un cancello, una strada e tante altre persone che, seppur per un breve istante, vorranno condividere qualcosa con te.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...