Il pesce d’aprile non è spagnolo

santos-inocentes Oggi ci prendiamo un piccolo break dai verbi salir e subir e focalizziamo la nostra attenzione sulla cultura spagnola.

In Italia come in alcuni Paesi europei e negli Stati Uniti oggi è il pesce d’aprile giorno dedicato agli scherzi, ecco ma non in Spagna (salvo a Minorca per tradizione anglosassone e in Galizia).
Se volete burlarvi di uno spagnolo o di uno hispanohablante dovrete attendere il 28 dicembre, día de los Santos Inocentes.

L’origine è, oltre che molto antica, completamente cattolica. Nel Nuovo Testamento, Matteo quando parla della nascita di Gesù fa riferimento alla strage di Erode, il quale ordinò che venissero uccisi tutti i bambini con età inferiore ai 2 anni. Tutto questo per assicurarsi che il Messia, e quindi il futuro Re d’Israele, venisse ucciso. Da quel momento la chiesa cattolica commemorò il 28 dicembre come giorno dedicato ai Santi Innocenti Martiri.

La tradizione popolare l’ha convertita in un día para gastar “bromas inocentes”. Questo perchè durante il Medio Evo (Edad Media), vi era un’altra festa, chiamata la festa dei matti, “la fiesta de los locos”, festa in cui tutto era permesso e la colpa non ricadeva su nessuno. A questo punto, intervenne la Chiesa che per evitare gli eccessi decise di spostare questa festa il 28 dicembre.

In questo giorno, uno degli scherzi più abituali è quello di attaccare sulle spalle di una vittima ignara un piccolo pupazzo di carta bianca (l’equivalente del nostro pesce insomma).

Se durante il periodo natalizio decidete di fare un viaggio in terra ispanica, vi consiglio di farvi un giro a Valencia precisamente a Jalance. Lì potrete assistere alla festa dei Matti (il sindaco dei Matti governa per 24 ore) e di notte balli sfrenati e tutto sarà permesso (o almeno così dicono) oppure vi consiglio la “Festa dels Enfarinats” di Ibi (ad Alicante, dove si dà vita a una “battaglia” di uova, farina e petardi) in cui il potere lotta contro il popolo.

Ah, sono informazioni vere, non è un pesce d’aprile. Se non ci credete guardate questo video: http://www.youtube.com/watch?v=nH1WN7ECh5Q

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...